giulio iacchetti industrial design
giulio iacchetti industrial design

nome: Kalikon
cliente: Maison 203
data: dicembre 2015
assistenti al progetto: Ilaria Basso, Alessandro Stabile
crediti fotografici: Fabrizia Parisi

È l’ingegno che muove dagli oggetti più ordinari e quotidiani, quella celebre “intelligenza degli elettricisti” cantata da Paolo Conte, ad ispirare Kalikon di Maison 203. Alla base del progetto, un meccanismo semplice quanto inaspettato svela un’intelligenza nascosta, che plasma attraverso la stampa 3D estetica e funzione, geometria e movimento, moda e meccanica. Kalikon fa infatti intrinsecamente proprio il processo di produzione tipico della stampa 3D, ovvero la genesi sincrona di tutti i componenti dell’oggetto senza necessità di assemblaggio finale: da qui si sviluppa l’idea di una catena di elementi – composta da anelli cavi – che nascono già combinati tra loro tramite dei giunti sferici, per generare una struttura estremamente flessibile, il cui unico punto fisso risiede nel funzionamento del gioiello.

Kalikon_ring

Kalikon_hearring

Kalikon_back

Kalikon mix